Da Lunedì al Sabato dalle 19:30 | Chiuso il giorno 7 Luglio +39 055 246 6150

MATTEO GIULIANI

Chef

È l’Executive Chef di Touch Florence : la sua personalità non si esprime tanto a diretto contatto con gli ospiti quanto nell’estro creativo e nella autentica passione per la cucina che lo tiene impegnato per intere giornate nella ideazione di una ricetta.
Il suo modo di intendere la cucina nasce dalla sua profonda passione per le radici gastronomiche toscane che lo porta a valorizzare gli ingredienti tradizionali con rivisitazioni stilistiche innovative nella presentazione e metodi di cottura all’avanguardia.

“creare un’emozione di sapori unendo la semplicità, la tradizione e la creatività: se si riesce a metterle tutte insieme in un piatto, l’ospite sente quell’emozione”

L’attenzione dello Chef si concentra proprio sulla qualità della materia prima : dalla selezione dei migliori fornitori, al rispetto della stagionalità. Nella ruolo di “artigiano del cibo”, utilizza gli ingredienti esaltandone la semplicità anche attraverso le tantissime preparazioni “fatte a mano” : dalla pane, alla pasta fresca, fino ai dessert.

In cucina, però, non è sufficiente la creatività e l’inventiva: è necessaria soprattutto una buona dose di esperienza accumulata negli anni. E lo chef di Touch può vantare in proposito un curriculum di tutto rispetto.

La sua esperienza inizia da giovanissimo presso le strutture di lusso fiorentine quali Hotel Baglioni e Hotel Villa Cora, e lo porta nel tempo ad acquisire un profilo di competenze completo : dalla culinaria, passando dalla panificazione, fino alla pasticceria.
Alcune tappe più rappresentative della sua carriera che lo hanno visto viaggiare tra Italia, UK e Francia:

> ITALIA Ristorante Villa Pitiana | chef de partie con lo Chef Claudio Vigilai
> FRANCIA Ristorante La Luna | sous-chef con lo Chef Lorenzo Barsotti
> ITALIA Ristorante Capo Nord | sous-chef con lo Chef Mario Perone
> UK Crockfords Green Casinò | chef con l’executive John King
> UK Chez Bruce (1 Stella Michelin) | chef con l’executive Bruce Poole