Quando si fa la tua ricerca su tardyferon che è un posto giusto per venire medicinastradicionales.com, ma tenere a mente la sua su spagnolo
Dal Lunedì al Sabato ore 19:00 | MON - SAT from 7.00 pm +39 0552466150

Recensioni e Stampa

Dicono di noi

  • La Repubblica

    [...] L'atmosfera è giovane, sia in cucina che in sala, una caratteristica che rende il servizio molto gentile e disimpegnato. L'arredamento e le luci creano un ambiente forse un po' troppo dark-contemporaneo. I piatti sono piuttosto classici ma presentati in maniera creativa.In tavola arrivano sformato di cavolfiore, gli spaghetti broccoli e acciughe con le briciole, pollo alla griglia e costolette di agnello al forno. Ci sono anche un bel po' di proposte di pesce, a partire dal crudo fino al fritto. La cantina è ben fornita, con etichette da varie regioni italiane. Touch  rganizza anche lezioni di cucina ed è disponibile per attività di catering e per preparare cene a domicilio. [...]

    Leggi tutto

  • FODOR’S

    [...] As one of the propietors notes, it's a nice "touch" to Tuscan cuisine. Stefano, Matteo, and Max, whose combined ages hover at well less than 100, met at hotel school a few years ago. Their imaginative food plays with the classics in a marvelous way. Fortunately, they've done their homework. Redone is the classic bollito (mixed meats served with sauces); the meats are combined, encased with a raviolo covering, and graced with an egg sauce. Then there's the Tuscan club sandwich featuring not turkey, but fegatini (chicken liver spread). Any fears of eating raw egg in the classic Roman carbonara may be assuaged by watching the egg cook, briefly, tableside. Desserts are as creative as what comes before. [...]

    Leggi tutto

  • LONELY PLANET

    Hidden behind an elegant facade with frosted glass and oyster-grey paintwork is this intimate dining space. Chefs use traditional Tuscan ingredients to create thoroughly contemporary dishes.

    Leggi tutto

  • MARCO BECHI

    [...] una grande attenzione alla territorialità come ingredienti e proposte di ricette. Il menu è impostato su piatti fissi che ruotano stagionalmente ma Matteo si gioca ogni giorno la carta "gli speciali del giorno" perché con l'approccio "di territorio", ha coinvolto in questa avventura anche piccoli produttori che non possono dargli una continuità giornaliera ma magari gli offrono un coniglio, un'anatra o magari tartufi [...]

    Leggi tutto

  • LEONARDO ROMANELLI

    [...] La cucina intanto prende forma, e così anche la carta dei vini, non più limitata a poche etichette, ma ben articolata, senza dover accumulare un numero eccessivo di referenze, permette di scegliere divertendosi. In cucina Matteo Giuliani lavora con mano sapiente, ha imbarcato nell’impresa anche il fratello, in sala Max Amini e Stefano Acciai, riescono ad essere solisti virtuosi nel loro settore ma dotati di un buon amalgama nel suono generale. C’è anche il tempo di fare una “messa in ordine” dell’ambiente, oggi più comodo ed eleganteLa carta non spaventa, è creativa ma con prodotti del territorio, dove non manca un omaggio alla Val di Sieve, terra di origine dello chef. Piatti a volte scherzosi, molti ben calibrati, con una proposta vegana per ogni portata. [...]

    Leggi tutto

  • Firenze Spettacolo

    [...] si mangia benissimo spendendo il giusto e attingendo a una carta dei vini selezionati con personalità e competenza. Il tono è quello di un’eleganza pratica e giovane, e il menù non è da meno, capace di impaginare alimenti consueti e nostrani in formule arricchite con estro e gusto per la piena soddisfazione di noi avventori. Per cominciare ci attira lo sformatino di carciofi: ricotta fresca del pastore e carciofi morelli su zabaione di parmigiano; non mancano due sfiziosità marine, la triglia alla livornese spadellata con capperi e olive e i moscardini in guazzetto con crostone di polenta. Siamo sempre nel nostro territorio con gli gnudi fatti a mano con spinacetti e ricotta, con un tocco di pomodoro; l’ossobuco nel raviolo è una bella cosa, ingentilito dalla crema allo zafferano del Casentino. Sempre profumo di mare invece con i tagliolini all’acqua salata, con ragù al nero di seppia, salvia e limone. Curiosi eh? [...]

    Leggi tutto